Qualcuno ci aveva già pensato

Inquadrature fisse, cinepresa statica, assenza completa di montaggio, pellicola muta in bianco e nero, metraggio abnorme. Sei ore per Sleep (1963) addirittura otto per Empire (1964). Quest’ultimo, un’inquadratura fissa che cattura l’Empire State Building, dalla sera alla mattina del giorno successivo. Non è un reality, o un’azione strategica di marketing. Era Andy Warhol, http://www.warhol.org,  la notte del 25 luglio 1964, che filmava dal 44° piano del grattacielo Time-Life.

Hannah Hoch

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...