La nuova frontiera degli spot in soggettiva: la vagina cam…

Quella di girare gli spot in soggettiva sta diventando una consuetudine: tutti ricorderete gli spot Take It To The Next Level di Nike (firmati, per chi non lo sapesse, Guy Ritchie: eh sì, parliamo dell’ormai ex marito di Madonna), in cui un anonimo calciatore, dopo essersi sottoposto a un training massacrante, affrontava star del pallone del calibro di Marco Materazzi, Cristiano Ronaldo, Ronaldinho, Ruud Van Nistlerooy e Zlatan Ibrahimovich.
Il rischio è che, passato l’effetto novità, lo spettatore cominci ad avere noia di questa tecnica. È pur vero che c’è soggettiva e soggettiva. Guardate infatti che commercial hanno girato quei geni scostumati dell’ADV di Grey Amsterdam per promuovere il nuovo sapone intimo Lactacyd di GSK. Il punto di vista adottato è niente meno che quello della… vagina!!! D’altra parte chi (o che cosa) potrebbe essere più interessato alla bontà del prodotto?

The Apprentice

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...