Atmospheric pollution affects everyone

Le campagne no-profit (in questo caso il Singapore Environment Council) lasciano spesso molto spazio all’immaginazione. Non è necessario relazionarsi con un brand, ma con un’idea forte, e di conseguenza si possono usare indistintamente la provocazione, l’ironia, l’azione/sanzione, lo shock. Difficilmente si sbaglia.

La perfetta integrazione si avrebbe con una campagna di guerrilla, con auto parcheggiate e sfondate da un angelo stordito, intossicato, ucciso dall’inquinamento.  Non sarebbe scioccante trovarsi un alieno, morto, nel giardino di casa? di sicuro farebbe riflettere.

witch1 cupidalien

Fallon Singapore, “Atmospheric pollution affects everyone”

Ed Wood

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...