“Chiavatar”: il 3D non ha confini di genere

Dopo l’incredibile successo di Avatar, che ha da poco superato i 2 miliardi di dollari di incasso nel mondo, il 3D pare aver suscitato l’interesse di un autore che non ha molto a che fare con la fantascienza: Tinto Brass.

Il regista di Monella e La Chiave, sarebbe pronto a girare un suo personalissimo “adattamento” della pellicola di Cameron: “Chiavatar”.

In realtà il film in progetto si intitola Chi ha ucciso Caligola?, ma il fatto che il regista voglia girare “il primo film erotico in 3D della storia”, ha dato il via al buzz online e i fan hanno subito ribattezzato il progetto, facendo il verso alla pellicola campione di incassi.

La notizia è di qualche giorno fa, ma le indiscrezioni si susseguono senza sosta e pare si sia già fatta avanti la protagonista femminile: Asia Morante.

Il regista non perde l’occasione per sfoderare la sua proverbiale ironia in un’intervista all’AGI:

Se un’attrice avvicina una mano alla telecamera hai la sensazione che la infili sotto i tuoi pantaloni… Esperienza magnifica!

Non si hanno notizie della società che si occuperà dell’aspetto tecnico del film: che sia Tinto Brass a portare il 3D in Italia?

Mr. Writer

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...