Archivi categoria: eventi

Olympic in visual real time

La diffusione di informazioni in real time si sta sviluppando in tantissimi contesti: potevano mancare le Olimpiadi invernali di Vancouver?
Certamente no.

Molto interessante è la soluzione di visual real time adottata dalla NBC: Twitter Tracker.

Il sommario visuale appare subito abbastanza caotico ma basta cliccare su di un riquadro per aprire una preview che visualizza in modo chiaro i tweet.

Ecco il video di presentazione.

La realizzazione del progetto  è stata curata da Stamen Design.

Mr. Writer

Annunci

Alice in Wonderland: stasera live event su Myspace

L’attesa per la nuova pellicola del geniale Tim Burton cresce ogni settimana di più: mesi fa le prime immagini del Cappellaio Matto/Johnny Depp fecero rapidamente il giro del mondo, ed il trailer 3D che passa nei cinema è a dir poco sorprendente.

Tutti si aspettano molto da questa rivisitazione visionaria del classico di Lewis Carroll.

Anche voi non riuscite ad aspettare i primi di marzo, periodo d’uscita mondiale del film?

Allora non vi resta che collegarvi oggi stesso al fantastico spazio Myspace, ed assistere al live event che andrà in onda questa notte.

Un grande evento/concerto che accenderà l’Hollywood e Highland Center di Los Angeles. A fianco dei protagonisti del film, saliranno sul palco gli artisti che hanno dato vita alla compilation “Almost Alice” con brani di Avril Lavigne, Robert Smith dei Cure, Franz Ferdinand e Shinedown. (tgcom)

Walt Disney non lascia niente la caso: un lancio in pieno stile americano, ma a sorprendere è proprio l’utilizzo customizzato di un presidio social oggi spesso trascurato.

Ad ogni modo, ecco il trailer del film.

Mr. Writer

God Save Carnaby!

Bhé, la via in questione la conoscete tutti. Luogo culto dei mitici sixties, delle sensazionali minigonne di Mary Quant e, più in generale, epicentro della Swinging London.

Carnaby Street compie 50 anni,  e dal 26 febbraio prossimo iniziano una marea di eventi per festeggiare l’anniversario della mitica via: mostre, libri in edizione limitata, live.

Quindi se avete in programma un week end a Londra, fate un giretto da quelle parti, e, forse, tornerete a respirare un po’ di quella magia made in Uk che invase il mondo.

Per tutte le info, andate qui.

Mr. Writer


A San Valentino regala…una coppia di polli innamorati!

Tempo fa scrivevo di m&m’s customizzabili per San Valentino oggi invece vi propongo qualcosa molto, molto più social responsible.

Di cosa si tratta? Save The Children propone una serie di regali per innamorati. Per esempio?

Al costo di 36,00 euro potete regalare all’amato/a una coppia di polli innamorati, garantendo così ad una famiglia delle aree bisognose del pianeta, di iniziare a gestire una piccolo allevamento per il sostentamento autonomo della propria famiglia.

Se vi sentite più generosi, perchè non approfittarne e regalare 6 caprette alla modica cifra di 79,00 euro in modo da garantire ad una mamma africana di avere del latte fresco per i bimbi e procacciarsi anche della carne, diminuendo il tasso di malnutrizione nei paesi poveri.
Di soluzioni, comunque STC ne ha per tutte le tasche: si parte da pochi euro per avere anche la possibilità di donare somme più consistenti.
Allora, se non è amore questo?!

Vorrete mica paragonare una coppia di polli innamorati con un mazzo di fiori recisi?!!

Beccatevi il promo qua sotto e meditate!

Sunglasses@night

nook acquistabile nelle librerie USA

Barnes & Noble: nook

L’ebook reader di casa Barnes & Noble (che avevamo presentato qui) sarà disponibile per l’acquisto da domani negli store USA del gruppo.

Nook, in realtà, era in già in vendita da novembre esclusivamente online registrando ordini sorprendenti, mentre negli store si trovava solo un device di prova.

Analysts had originally said that one of Barnes & Noble’s competitive advantages against Amazon.com’s Kindle device was that the bookstore had physical outlets through which it could sell the Nook.

Ecco la pagina dedicata: Experience nook in person

Ah, dimenticavo: Free Shipping by Valentine’s day!

Mr. Writer

Artefiera, Art First!

Sabato 30 gennaio Bologna avrà, ancora una volta, la propria notte bianca dedicata all’arte. Nel contesto di Artefiera, l’evento fieristico italiano più importante dedicato al mondo dell’arte, sono state organizzate visite notturne ai musei, performance all’aperto, feste, occasioni per conoscere l’arte contemporanea in contesti inediti.

Di evento vero e proprio si parla da ormai alcuni anni, nel caso di Artefiera: la manifestazione ha saputo uscire dai confini del proprio quartiere decentrato e ha invaso la città con decine di percorsi, micro e grandi appuntamenti dedicati al confronto tra artisti e pubblico.

L’invasione della città, Artefiera Off e Bologna Art First: opere contemporanee sono state collocate in ambienti storici della città. Nei musei di Bologna si terranno incontri con artisti, filosofi, critici. Non ultima, l’Art White Night di sabato 30 gennaio, quando i bolognesi (e non) sfideranno il freddo per vedere la città cambiare davanti ai loro occhi attraverso 50 eventi in 50 luoghi diversi.

Mambo

Tra questi, naturalmente, il Mambo, Museo d’arte moderna  di Bologna, dove la mostra su Gilberto Zorio sarà aperta anche la sera.

Accanto agli eventi ufficiali, nascono feste ed esposizioni che aumentano ancora di più il valore della notte bianca. Ad esempio, la Festa Mobile porterà le opere di trenta artisti in tre bar del quartiere Santo Stefano, il Fram Bar, il Cafè Maurizio e Miki e Max. La Festa Mobile si sposterà al Mambo per la notte bianca, dalle 22.00 alle 2.00. Seguiamola!

E abbracciamo l’arte..

Joy

The Who @ XLIV Superbowl

Come sapete il concerto dell’Halftime del Superbowl (in assoluto l’evento sportivo con più audience sulla terra e con i più alti costi per gli spazi pubblicitari… qualcosa che oscilla tra i 2,5 e i 3 milioni di dollari per 30 secondi!) è una delle vetrine più prestigiose che un artista possa immaginare.

Su quel palco si celebra la consacrazione dei più grandi artisti e spesso appaiono anche personaggi con un solido “chilometraggio” come ad esempio, l’anno scorso, Bruce Springsteen, The Rolling Stones, U2, Prince, Tom Petty ecc. ecc.

Il 7 febbraio 2010 toccherà a The Who e direi che non c’è niente da raccontare su questa celeberrima band britannica, se non sperare che la voce di Daltrey regga per quei 15 minuti di concerto… che però, svolgendosi  quest’anno il Superbowl in Florida, va da sé che sia una speranza giustificata.

Pete Townsend ha rivelato che eseguiranno un “mashup”: “A bit of ‘Baba O’Riley,’ a bit of ‘Pinball Wizard,’ a bit of the close of ‘Tommy,’ a bit of ‘Who Are You,’ and a bit of ‘Won’t Get Fooled Again’.

In questo modo ha sostanzialmente stroncato sul nascere le scommesse dei fan che, ad esempio, l’anno scorso diedero vita ad un bel giro di dollari cercando di indovinare la scaletta di Bruce (addirittura anche scommettendo sul fatto che Bruce avrebbe fatto salire sul palco Courteney Cox così come avviene nel videoclip di “Dancing in the dark”)

Che dire: aspettiamoli e confidiamo nella loro solita energia!

Man in Black