Archivi tag: web

I4P: A Nobel for each and every one of us

Candidare Internet per il Nobel Peace Prize è una di quelle sane pazzie che possono davvero rendere il futuro migliore. E’ una visione che ci appartiene e che vogliamo condividere con chi ci legge, in piena logica web. Sostenere questa pazzia e condividere questa visione, in fondo, è semplice come vedere le cose da una prospettiva assolutamente diversa, che trasforma il caotico scenario che ci circonda nel “principio di un nuovo tipo di società”.

Mr_B

Annunci

Amnesty International per la libertà di espressione sul web

Still there are countries that punish internet free expression. Join us, fight with us.

Amnesty International, in questa campagna dell’agenzia cilena Unitas/RNL, punta il dito contro le nazioni che non ammettono la libera espressione su Internet.

Per farlo utilizza l’emoticon che, a differenza di come siamo abituati a conoscerlo, piange ed è segregato, imbavagliato, sotto interrogatorio.

Campagna non ardita, ma sicuramente memorizzabile da parte degli utenti che, come noi (finché si può), vivono il web come territorio dove poter scambiare liberamente opinioni e notizie.

Joy

Passion for Scorpion Tales

foto_epocaAbarth

Continua il digital storytelling firmato Abarth con il terzo episodio de Le Storie dello Scorpione, presentato ancora una volta in anteprima.

Come anticipato brevemente nel precedente articolo dedicato al documentario, questa volta i protagonisti del nuovo release sono gli appassionati e i collezionisti Abarth.

passion_abarth

“Passion”, il titolo dell’episodio, è l’elemento caratteristico che accompagna i fan Abarth, affezionati da anni al brand, legati da una “passione incontrollata” per queste piccole e potentissime auto.

In quest’episodio incontriamo alcuni appassionati che parlano delle loro esperienze e delle loro auto: Mark Gessler e la sua Abarth 204 A del 1950, Giuseppe Fiermonti e la sua Abarth 124 del 1972, Ruben Wainberg e Livia Nasi a bordo delle loro Abarth 500 del 2008. Ecco il video:

Ci stiamo sempre più “appassionando” a questo documentario virale che ha scelto la blogosfera per la sua nuova gara sul circuito Web 2.0.

Per la prossima “tappa”… In Racing we trust! Tenetevi pronti!

La Blanche

Stinky Teddy: l’orsetto puzzone del real time web

stinky

Stinky Teddy è un personaggio davvero strano, da un lato proviene dal mondo favoloso dell’immaginario infantile, dall’altro rimanda a sofisticati algoritmi di search engine.

Stinky Teddy, infatti, esce dalla cameretta di una bambina americana per diventare il motore di ricerca del buzz prodotto dalle conversazioni web in real time:

We use the gossip and chatter from the real-time web (Twitter, Social Media, Blogs) to determine the up-to-the-minute meaning of your search. Our search results reflect this zeitgeist.

stinky teddy

L’orsetto puzzone è infatti il nuovissimo Real-Time Gossip Powered Search, pensato da David Hardtke (il padre della bambina americana di cui sopra) per aggregare tutte le conversazioni provenienti dall’universo social su una data keyword.

Vuoi sapere chi sta parlando di te in questo momento?chiedi a Stinky Teddy!

Mr_B

U2 on YouTube: global live webcast

Gli U2 sbarcano su YouTube, che apre per la prima volta il proprio spazio al live webcast di un intero concerto: il global live webcast è in programma domenica 25 ottobre in occasione della data sold-out al Rose Bowl di Pasadena.  La notizia è stata data dal sito del gruppo irlandese e dalle principali piattaforme usate per comunicare con i fans.

Al centro dell’iniziativa, la dichiarata adesione alla filosofia dell’accesso libero ai contenuti. In effetti il concerto, il penultimo del tour,  sold out con 96.000 biglietti venduti, è una tappa importante di una stagione segnata da scelte open da parte della band: una politica dei prezzi dei biglietti “abbastanza” contenuta e una rappresentazione del concetto data attraverso lo spettacolare palco circolare, visibile da tutti gli spettatori allo stesso modo, dal quale il 360° tour ha preso il proprio nome.

360° di apertura ai fans presenti, ed ora anche a coloro che non prenderanno fisicamente parte al concerto. Durante il live, gli utenti potranno scambiarsi impressioni e commenti tramite la Twitter integration di YouTube. Gli U2 hanno scelto inoltre di far visualizzare al pubblico, durante il live web, un bottone donate now, linkato alla RED Campaign per la lotta all’AIDS in Italia, per dirottare parte dell’attenzione che sarà dedicata al concerto su YouTube verso la campagna sociale da loro supportata.

Joy

World Beach Project – L’arte in spiaggia

Worldbeachprojectgallery

Decisamente curioso è il progetto promosso e gestito dal Victoria and Albert Museum di Londra insieme all’artista Sue Lawty e intitolato World Beach Project.

Worldbeachprojectgallery_2

Il progetto nasce nel 2007 dall’idea di voler creare una mappa globale dei “tentativi” artistici fatti di sabbia e rocce: un’idea curiosa ma che ha incontrato nel tempo un successo crescente.

It’s a project that requires people to do four things that are both simple and complex: go to the beach (anywhere in the world), make a piece of art using stones, photograph it, and then send the photos to the museum via the Web. (NS)

In poco più di 2 anni sono stati più di 700 i contributi inviati al museo, e quasi 1400 i post dedicati al progetto rintracciati nella blogosfera.

Potete trovare notizie ed aggiornamenti al blog dell’iniziativa.

Mr. Writer

Café des ignorants+Abarth+Le Storie dello scorpione: insieme all’autodromo del Mugello

 Mugello 

Abarth e Le Storie dello Scorpione ci hanno trascinati, questa volta, direttamente al circuito del Mugello, rendendoci protagonisti del quinto appuntamento del Trofeo Abarth 500-Selenia .

L’iniziativa Abarth ci ha incuriosito sin dall’inizio e finora non ci ha deluso.

Il coinvolgimento di alcuni blogger selezionati per presentare in anteprima i video del documentario firmato Abarth, realizzato per rinvigorire la fama del marchio e per il lancio del nuovo sito, dimostra la cosapevolezza di un’azienda che vuole interagire con il pubblico attraverso il web, i blog, la condivisione di informazioni, l’interazione con gli utenti.

Con piacere abbiamo accettato l’invito della casa madre a partecipare al Trofeo 500 Abarth domenica scorsa all’autodromo del Mugello. Oltre all’ingresso al paddock, aspettavamo con ansia l’incontro esclusivo con il grande Guido Meda, commentatore televisivo del moto mondiale, nonchè voce narrante del documentario Le Storie dello Scorpione e pilota “esclusivo” della Abarth N. 49 in gara.

Guido Meda

Un uomo originale, socievole, simpatico ma soprattutto preparato, informato e professionale. Prima di entrare al paddock abbiamo parlato con Guido del progetto Le storie dello Scorpione, dell’interesse che ha riscontrato da parte dei blogger coinvolti, analizzando più da vicino il mondo della comunicazione web.


Vogliamo ora condividere con voi il grande entusiasmo che abbiamo provato quando Guido ci ha accompagnato nel paddock e ci ha mostrato la sua mitica Abarth.

Paddock Abarth

Dopo un po’ di delucidazioni sul funzionamento del motore, sulle tecniche di corsa e sui funzionamenti delle Abarth 500, abbiamo lasciato che Guido si preparasse per il race.

Ecco i momenti salienti della gara

La partenza è stata entusiasmante:

Dalla pole è scattato Tavano, seguito da Baldan. Dopo soli pochi minuti, il contatto e conseguente capottamento di Campani e Rizzoli alla curva Scarperia(Di cui vi mostriamo un video….molto amatoriale!)ha fatto entrare in pista la Safety-car per 2 giri.

Tavano ha tenuto testa durante tutta la corsa, seguito sempre da Baldan, mentre  si è scatenata una bella lotta sul filo del rasoio per il terzo gradino del podio tra Francesco Iorio e Simone Di Luca e che, nel finale, hanno raggiunto e coinvolto Baldan. Lui ha difeso abilmente la seconda posizione, Iorio è arrivato terzo mentre, nell’ultima curva è uscito di pista proprio luiGuido Meda, costringendolo al ritiro.  Peccato!

Una giornata davvero piena di emozioni!
Vedremo cosa succederà al prossimo race del Trofeo 500 Abarth stabilito il prossimo 11 ottobre all’autodromo di Vallelunga e aspettiamo con ansia il terzo episodio del documentario che sarà dedicato, questa volta, ai collezzionisti Abarth!

 storie dello scorpione

 

Restate sintonizzati sul nostro café!

La Blanche