Archivi tag: sport

Fan**** l’autolavaggio!

We are traitors

Girando tra un video e l’altro su Youtube mi sono imbattuto in un ad Nissan che mi ha incuriosito.

Il link porta alle sport cars di Nissan.

Non sono molto appassionato di automotive, e infatti We are traitors era una competition finita il 16 gennaio scorso!

The We Are Traitors campaign from Nissan Sports has launched and we wanna spread the word. Head into the streets and shout “WE ARE TRAITORS” in the craziest place you can. A GT-R model is up for grabs for the best vid and if you’re the Traitors winner an Ultimate Sports Experience, so get loud!( bragster)

Mr. Writer

Annunci

Spot figurine Panini, non puoi restare fuori dal gioco!

Per il settimo anno Industree ha realizzato lo spot Calciatori Panini, la mitica collezione delle figurine. Lo spot di quest’anno si sviluppa attorno al senso di aggregazione che una grande passione come quella per le figurine e il calcio può dare.

I ragazzi protagonisti dello spot creano insieme una rovesciata simbolo di Panini grande 10×7 metri utilizzando migliaia di figurine.

Il claim:

Non puoi restare fuori dal gioco

Il regista dello spot, Jacopo Tartarone, ci racconta la realizzazione dello spot in un’intervista che è stata inviata in esclusiva a noi e ad altri bloggers:

Una festosa invasione della città contrastata dalla neve..ma nello spot non si vede!

Interessante il racconto della musica dello spot Panini 2009-2010: come base, un canto popolare rumeno al quale si aggiungono sonorità brasiliane e una ritmica elettronica.

Massimo Rontani, Direttore Creativo del progetto con Federica Bertolotti, ha spiegato così le scelte relative al nuovo spot:

In collaborazione con Milena Colombini e Antonio Allegra, rispettivamente Responsabile Marketing e Direttore Mercato Italia Figurine e Cards, abbiamo deciso di insistere sul concept creativo del “fare comunità” e della passione per il calcio, che ci ha riservato grandi soddisfazioni nel 2009. Significativo è stato lo sforzo produttivo, in quanto il commercial, per essere realizzato, ha richiesto la partecipazione di un centinaio di comparse, la disponibilità di migliaia di figurine e grandi spazi

La prossima settimana potremo pubblicare un altro video esclusivo sul making of dello spot. Stay tuned!

Joy

The best of us Challenge: l’importante è partecipare

In attesa dei prossimi giochi olimpici invernali, che si terranno a Vancouver nel 2010, e dei primi giochi olimpici per i giovani di Singapore, gli organizzatori si sono inventati un concorso che permette a tutti di sfidare, a distanza, i grandi campioni dello sport.

The best of us Challenge è il luogo dove è possibile vedere i video girati dai più noti eroi dello sport mondiale, che si divertono cimentandosi con discipline decisamente alternative. Ad esempio, vediamo cosa fa Rafael Nadal.

Sul sito è possibile raccogliere la sfida di chi riesce a fare sette capriole in dieci secondi e di chi sa dire “ciao” in tante lingue diverse in soli trenta secondi; così, ad esempio, ci si confronterà con la donna in grado di saltare più in alto al mondo, Yelena Isinbayeva, o la sciatrice americana Lindsey Vonn.

L’iniziativa è volta ad umanizzare il grande sportivo e, nello stesso tempo, a far sentire lo spettatore parte della grande festa delle olimpiadi, anche attraverso la divulgazione dei contenuti su tutti i social networks.

The best of us Challenge

I premi in palio sono un viaggio a Vancouver ed uno a Singapore. Non male, ma bisogna essere in grado di battere un campione!

Joy

L’occasione persa? Colpa dei post-it… anzi del poco sport!

KidSport_Spot

KidSport è un’organizzazione canadese che si batte affinché tutti i bambini abbiano l’opportunità di sperimentare i benefici dello sport.

L’attività fisica non è soltanto sinonimo di salute: è anche la strada per una vita più felice e soddisfacente, perché Sports Skills Are Life Skills.

Chiedete, per credere, all’impiegato di questo commercial – firmato DDB Canada – che si brucia la possibilità di uscire con la collega dei suoi sogni soltanto perché non riesce ad afferrare al volo un blocchetto di post-it…

The Apprentice

Red Bull, e Times Square diventa un circuito Nascar

Red Bull e sport: un binomio di successo. Sono molteplici le sponsorizzazioni che l’azienda di herr Matheschitz ha in atto in tutto il mondo: dal calcio (il Salisburgo, non esattamente uno squadrone) alla F1 (proprio ieri Sebastian Vettel e Mark Webber hanno dominato il GP di Silverstone con le loro monoposto), passando per la MotoGP e il rally. E mi limito a citare soltanto alcuni degli sport più popolari.
A volte queste partnership forniscono anche l’occasione per sorprendere il pubblico con eventi di street marketing. L’11 giugno scorso, ad esempio, la 7th Avenue di New York si è trasformata per qualche minuto in un inedito circuito Nascar. Protagonisti Brian Vicker, uno dei top driver della serie motoristica adorata dagli americani, e la sua auto, griffata Red Bull… Tra gli occhi attoniti dei passanti, Vicker si è fatto largo con il suo bolide in mezzo agli altri automobilisti imbottigliati nel traffico, trovando anche il tempo per un pit stop.

The Apprentice