Archivi tag: web 2.0

First Spring: costumi firmati Prada

First Spring è il titolo dell’ultimo cortometraggio di Yang Fundong, artista cinese. I costumi sono davvero eccezionali!

Il tratta dello stilista è inconfondibile: parliamo di Prada.

In questo caso, però, non è stata la regista a scegliere Prada per i costumi da utilizzare per il proprio film, ma l’esatto contrario…

La casa di moda italiana, infatti, ha scelto il talento di Yang Fundong per presentare la collezione uomo Primavera-Estate con First Spring.

First Spring è stato realizzato unicamente per il web e rimarrà disponibile sul sito di casa Prada per tutto il periodo delle sfilate. Fotografia, riprese e volti, avvolti nell’aurea di una elegante Shanghai in bianco e nero, fanno di First Spring una pellicola raffinata, di “alta classe”.

Da Lady Dior, girato da Olivier Dahan per Dior, a First Spring di Yang Fundong per Prada, sembra che il cinema e la moda si stiano fondendo sempre più in versione web 2.0!

Un vero e proprio  tocco di stile al passo coi tempi:)

La Blanche

Annunci

Guido Meda is Racing Spirit

Abarth ci ha regalato una nuova emozione video, che questa volta ci trasmette tutta la grinta e la passione alla guida di una 500 Abarth.

Si tratta di “Racing Spirit”, il quinto episodio della saga Le Storie dello Scorpione, il documentario realizzato dalla storica casa dello scorpione e disponibile esclusivamente online.

Lo storytelling dello Scorpione ci sta accompagnanando da diversi mesi tra le pagine del nostro cafè. La realizzazione di un documentario concepito per il web, volto a presentare i successi Abarth di tutti i tempi, i modelli e le personalità che hanno segnato il mondo delle auto sportive, è sicuramente una scelta innovativa e originale in grado di raggiungere e interagire con gli utenti della rete, condividere le passioni, i ricordi, le emozioni dati da queste storiche automobili.

Nel quinto episodio, una personalità ineguagliabile del mondo dello sport ci trasmette tutta la passione e l’adrenalina di un vero abarthista: Guido Meda.

Meda questa volta diventa protagonista in pista. Oltre ad essere un grande sportivo, Guido Meda è capace di farci divertire, appassionare e agitare prima della partenza:

«Mancano quattro minuti alla partenza! Questo è un momentaccio per il fisico: fiato cortissimo, un pugno nello stomaco, intestino irritabile, caldo allucinante dalla testa ai piedi… ché fa caldo, ma c’è un caldo aggiunto. Poi, come per magia, non si vede l’ora che arrivi quel momento. A quel punto scatta il semaforo, si parte e tutto passa. Ma in questo momento qua, dici: ma chi cacchio me l’ha fatto fare?».

Davvero eccezionale! Ecco a voi il video:

Quinto tassello de Le Storie dello Scorpione, Racing Spirit diventa l’episodio in cui l’animo di un pilota sportivo si svela agli occhi degli appassionati, che possono condividere le sue sensazioni ed emozioni, divenendo protagonisti del race.

Aspettiamo con ansia l’arrivo al traguardo di questo “giro in rete” targato Le Storie dello Scorpione Abarth.

La Blanche

Balloons, windblogging nel cyberspazio

Ballons è la prima applicazione di windblogging per iPhone, pubblicata da Shiny Development.
Internet ha dato la possibilità di sostituire il tradizionale messaggio in bottiglia con dei palloncini vaganti nel cyberspazio.

Per lanciare il proprio messaggio basta scegliere la forma del palloncino e allegare un’etichetta con il proprio nome, il messaggio e, per chi volesse, anche una foto.
A quel punto il palloncino comincia il suo viaggio in balìa del cyberspazio. Chiunque raccoglierà il palloncino, cliccando l’apposito tasto, vedrà da quanto tempo è stato lanciato e da dove proviene (grazie alla geolocalizzazione offerta da iPhone), potrà aggiungere una sua etichetta, con un nuovo messaggio e una nuova foto. Potrà poi lasciarlo nuovamente vagare, verso nuove storie.

La versione Lite è scaricabile gratuitamente su App Store. La versione completa, al costo di 2,39 euro, offre qualche forma di palloncino in più da scegliere e la possibilità di tracciare il percorso dei propri palloncini, per scoprire chi li ha raccolti e quali etichette sono state aggiunte.

L’aggiornamento 2.0 dell’applicazione, secondo quanto annunciato, sarà integrato con Twitter e con Google Maps, in modo da poter visualizzare i percorsi dei palloncini. Inoltre conterà sull’introduzione delle notifiche e permetterà di impostare dei preferiti, per tracciare il percorso di qualsiasi palloncino catturato, non solo dei propri.

via kataweb

La Blanche

Passion for Scorpion Tales

foto_epocaAbarth

Continua il digital storytelling firmato Abarth con il terzo episodio de Le Storie dello Scorpione, presentato ancora una volta in anteprima.

Come anticipato brevemente nel precedente articolo dedicato al documentario, questa volta i protagonisti del nuovo release sono gli appassionati e i collezionisti Abarth.

passion_abarth

“Passion”, il titolo dell’episodio, è l’elemento caratteristico che accompagna i fan Abarth, affezionati da anni al brand, legati da una “passione incontrollata” per queste piccole e potentissime auto.

In quest’episodio incontriamo alcuni appassionati che parlano delle loro esperienze e delle loro auto: Mark Gessler e la sua Abarth 204 A del 1950, Giuseppe Fiermonti e la sua Abarth 124 del 1972, Ruben Wainberg e Livia Nasi a bordo delle loro Abarth 500 del 2008. Ecco il video:

Ci stiamo sempre più “appassionando” a questo documentario virale che ha scelto la blogosfera per la sua nuova gara sul circuito Web 2.0.

Per la prossima “tappa”… In Racing we trust! Tenetevi pronti!

La Blanche

Correctmytext… S’il te plâit!Danke!

logo correctmytexttag correctmytext

Imparare una lingua straniera diventa per molti una lotta contro se stessi che spesso, dopo tanti sforzi, si risolve “nell’impronunciabile” consapevolezza di non riuscire a enunciare una frase di senso compiuto.

“Dialogo diretto con un madrelingua!”: questo uno dei più saggi consigli forniti a qualsiasi individuo che tenti invano di imparare una lingua straniera e che ci ricordano prontamente gli autori di Correctmytext, il nuovo servizio online per il supporto all’apprendimento di una lingua straniera.

Se trovare un amico o un insegnante che ci aiuti a revisionare i nostri testi in russo o cinese, o in altre 8 lingue tra francese, tedesco, inglese, etc, diventa difficile e costoso, da oggi Correctmytext consentirà di interagire direttamente con dei madrelingua che correggeranno i nostri errori di grammatica gratuitamente.

In perfetto stile web 2.0, l’enigmaticità dei traduttori automatici sarà finalmente svelata dagli utenti stessi grazie a Correctmytext, su cui chiunque può pubblicare i propri testi “abbozzati” in lingua straniera e che saranno poi revisionati e corretti da un madrelingua.

Per chi volesse inoltre acquisire una pronuncia impeccabile, che non lo porti a svelare la propria nazionalità al primo saluto in terra straniera, è possibile richiedere una registrazione audio del testo corretto.

Un’idea sicuramente interessante, veloce e originale per imparare una lingua straniera… Ottimo esmpio di inte(G)razione tra i popoli.

La Blanche

Via Blogosfere

Tributi 2.0 al Re del Pop Michael Jackson

eternalmoonwalking3

La Rete si fa sempre più protagonista della cronaca in diretta di grandi avvenimenti, pensiamo all’elezione del presidente americano Barak Obama e alla recente morte del Re del Pop, Michael Jackson.

Ed è proprio a quest’ultimo che anche noi vogliamo dare il nostro saluto, segnalandovi due tributi , tutti in chiave 2.0 provenienti dalla Rete.

Eternal Moonwalk, in cui il video è protagonista.

eternalmoonwalking4

Un’idea tanto semplice quanto geniale: Michael Jackson e il suo famoso moonwalking rifatto dai milioni di fan, un puro esempio di User generated content.

Chi non ha mai provato in vita sua a rifare la famosa quanto difficile camminata lunare?

Bene, ora basta riprendersi con una comune webcam e caricare il video sul sito.

In questo modo si contruibuisce a creare il moonwalking più lungo della storia!

I video sono montati l’uno di fianco all’altro, proprio per dare il senso di continuità e potenzialmente tende all’infinito.

Andate a vedere, è spettacolare! Moonwalkers di tutto il mondo riunitevi!!

L’altro tributo tutto 2.0 è Billie Tweets.

Billie Tweets


Si tratta di un vero Twitter tributo alla famosissima Billie Jean.

Il testo della canzone è appunto costruito dai tweets che i fan rilasciano in diretta sul famoso social network.

Noi abbiamo per il momento scovato queste due tributi, ma chiunque ne avesse trovati degli altri, è invitato a segnalarceli!

Sono sicura che avremo molto da scrivere!

Un caro saluto da tutto il cafè a Michael Jackson.

Miss. Somewhere

I politici sono nostri dipendenti. Controlliamoli

Come dice sempre Beppe Grillo, i politici sono nostri dipendenti!
Ma come facciamo a controllare davvero il loro lavoro? Non certo con la Tv o con i giornali, che come abbiamo appurato ci forniscono un’informazione distorta, se non addirittura manipolata della politica.
Vi segnalo pertanto uno strumento utile per tenere d’occhio i nostri cari politici.
Sto parlando di OPENPOLIS, piattaforma OpenSource che  “openpolis è un’associazione “senza scopo di lucro” e “indipendente da partiti e movimenti politici” che promuove l’uso della rete e del software open source per favorire la trasparenza pubblica e la partecipazione collettiva al controllo delle informazioni e delle scelte politiche.”
In che modo possiamo esercitare il nostro controllo?
““openpolis e openparlamento integrano informazioni di fonte istituzionale con altre fornite dagli utenti. Il controllo e la verifica delle informazioni pubblicate dagli utenti sono affidati agli utenti stessi secondo il metodo della revisione tra pari tipica delle comunità scientifiche e delle comunità in rete.”
Con la funzione “Adotta un Politico”
Possiamo monitorare gli incarichi,  le carriere nei partiti e nelle aziende,i voti espressi e le
presenze nelle istituzioni.
Possiamo raccogliere le dichiarazioni e gli impegni assunti su ogni argomento per avere memorie e confronti; attraverso un widget possiamo pubblicare i contenuti di openpolis nel nostro blog e quindi diffondere le informazioni di openpolis al nostro network.
In tempo reale chiunque può contribuire segnalando errori ed inesattezze, ma non solo…
essendo openpolis una piattaforma open source, in chiave molto web 2.0 chiunque può contribuire al suo miglioramento: “openpolis è software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL. Potete studiare il codice, riutilizzarlo per vostri fini e magari aiutarci a migliorarlo..”.
Vi consiglio vivamente di farci un giro… ce ne sono per tutti i gusti!
Che il controllo dal basso forse non è più un utopia?
politici sotto controllo
Come dice sempre Beppe Grillo, i politici sono nostri dipendenti!
Ma come facciamo a controllare davvero il loro lavoro? Non certo attraverso la televisione o  i giornali, che come abbiamo appurato ci forniscono, il più delle volte, un’informazione distorta, se non addirittura manipolata della realtà.
Vi segnalo pertanto uno strumento utile per tenere d’occhio i nostri cari politici.
openpolis-logo
Sto parlando di OPENPOLIS, piattaforma opensource “… senza scopo di lucro” e “indipendente da partiti e movimenti politici” che promuove l’uso della rete e del software open source per favorire la trasparenza pubblica e la partecipazione collettiva al controllo delle informazioni e delle scelte politiche.”
In che modo possiamo esercitare il nostro controllo?

“…openpolis e openparlamento integrano informazioni di fonte istituzionale con altre fornite dagli utenti. Il controllo e la verifica delle informazioni pubblicate dagli utenti sono affidati agli utenti stessi secondo il metodo della revisione tra pari tipica delle comunità scientifiche e delle comunità in rete.
Per esempio con la funzione “Adotta un Politico”,
adotta un politico
possiamo monitorare gli incarichi,  le carriere nei partiti e nelle aziende, i voti espressi e le
presenze nelle istituzioni.
Oppure raccogliere le dichiarazioni e gli impegni assunti su ogni argomento per avere memorie e confronti; attraverso un widget possiamo pubblicare i contenuti di openpolis nel nostro blog e quindi diffondere le informazioni al nostro network.
In tempo reale chiunque può contribuire  segnalando errori ed inesattezze, ma non solo…
Essendo openpolis una piattaforma open source, in chiave molto web 2.0 chiunque può contribuire al suo miglioramento: “…openpolis è software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.Potete studiare il codice, riutilizzarlo per vostri fini e magari aiutarci a migliorarlo...”
Vi consiglio vivamente di farci un giro… ce ne sono per tutti i gusti!
Che il controllo dal basso forse non è più un utopia?
Miss.Somewhere