Archivi tag: video virale

La campagna virale più famosa del decennio? Non esiste

GoViral, agenzia europea che si occupa della diffusione di contenuti di marketing sul web, ha effettuato un sondaggio sulla campagna virale più riuscita del decennio. Il risultato? Gli utenti hanno votato a favore dell’ormai famosissimo esperimento Diet Coke + Mentos, che si è aggiudicato la medaglia d’oro della viralità on-line.

A poche ore dal Natale, ecco qui la versione per le feste.

Il risultato è ancora più sorprendente se si pensa che i primi video, girati da EepyBird, sono stati realizzati all’insaputa di Coca-cola Company e di Mentos. Insomma, la campagna di marketing di maggiore successo sul web non è una campagna di marketing, ma un video user-generated che ha avuto (con grande gioia delle case produttrici dei due ingredienti) un successo inaspettato e globale per i prodotti coinvolti.

Diet coke + Mentos

A volte i brand perdono il controllo della propria immagine su web, con conseguenze deleterie. In questo caso la rete, autonomamente, ha prodotto il rilancio di marchi in un modo decisamente alternativo (e positivo).

Il secondo posto della classifica delle campagne virali in rete è stato conquistato da Dove Evolution, video che ha guadagnato la fiducia dei consumatori basando il rapporto tra brand e utenza sul concetto di sincerità.

Medaglia di bronzo per Will it blend?

Joy

Annunci

Dalle cartine alla moda? Non è l’unica stranezza…

Ocb

Per promuovere Black Thinking, la linea di abbigliamento lanciata da OCB, fornitore di cartine e di altri accessori per fumatori, l’agenzia Road ha firmato alcuni viral.

Tra i più originali, The Fly and The Eye, che, in un ambiente che regala continue sorprese (non a caso il claim è Always Expect the Unexpected), vede protagonisti un uomo e una fastidiosa mosca, e Scratch me, con gattini amanti delle coccole e un padrone probabile dee-jay…

The Apprentice

Tic-Tac Man

Tic-Tac Man
Tictac Micha, detto anche Tic-Tac Man sta facendo impazzire le piazze di Copenhagen.
E’ un musicista davvero sui generis, un po’ strampalato direi…
Guardate un po’ qui:
Ci troviamo di fronte  un ennesimo video virale… simpatico e creativo.
La domanda che pongo è sempre la stessa… c’è dietro qualcuno che ha architettato il tutto, o davvero questo dolcissimo giovanotto (simpatico intrattenitore) “tira a campà così?”
Miss. Somewhere
Tictacmicha
Tictac Micha, detto anche Tic-Tac Man sta facendo impazzire le piazze di Copenhagen.
E’ un musicista davvero sui generis, un po’ strampalato direi…
Guardate un po’ qui:
Ci troviamo di fronte  un ennesimo video virale… simpatico e creativo.
La domanda che pongo è sempre la stessa… c’è dietro qualcuno che ha architettato il tutto, o davvero questo dolcissimo giovanotto (simpatico intrattenitore) “tira a campà” così?
Girando per la Rete ho scoperto che esiste anche il suo personalissimo sito www.tictacmicha.com e osservandolo bene ho trovato risposta alla mia domanda.
Miss. Somewhere

Il miglior rimedio contro l’influenza suina? Una campagna viral…

Kleenex_240809

Le vacanze sono agli sgoccioli ma non volete saperne di rientrare in ufficio o a scuola? Beh, potete sempre appellarvi al timore di contrarre l’influenza suina! Il suggerimento proviene da Kleenex che, per promuovere la sua speciale linea di fazzoletti anti-virus, ha lanciato la campagna virale Battle The Bug. Idea carina ma il viral Evian era tutta un’altra cosa….

The Apprentice

Abarth: la grinta in un documentario virale

Competizione, adrenalina e carisma: tutto questo in un marchio storico dell’indsutria automobilistica italiana.
Le leggendarie auto Abarth diventano protagoniste del documentario a puntate “Le storie dello Scorpione”.
Protagonisti, corse, testimonianze che raccontano l’evoluzione dello Scorpione negli anni. Uno sguardo sul passato per lanciarsi nel futuro mantenedo integro il potenziale iniziale.
Pubblicazione VIDEO
Il documentario, pensato in occasione del lancio del nuovo sito, verrà diffuso sfruttando diversi contesti di video sharing connotando una ritorno in comunicazione del marchio assolutamente contemporaneo.
Seguendo le varie puntate del documentario i milioni di appassionati Abarth potranno vedere immagini d’epoca di auto che già appartengono al mito, gloriose competizioni passate e tracciare così un filo comune che lega l’evulzione Abarth fino ai giorni nostri: un filo composto da passione, emozioni forti e ritmo incalzante.

Competizione, adrenalina e carisma: tutto questo in un marchio storico dell’indsutria automobilistica italiana.

Abarth1

Le leggendarie auto Abarth diventano protagoniste del documentario a puntate “Le storie dello Scorpione”.

Protagonisti, corse, testimonianze che raccontano l’evoluzione dello Scorpione negli anni. Uno sguardo sul passato per lanciarsi nel futuro mantenendo integro il potenziale iniziale.

Il documentario, pensato in occasione del lancio del nuovo sito, verrà diffuso sfruttando diversi contesti di video sharing connotando un ritorno in comunicazione del marchio assolutamente contemporaneo.

Seguendo le varie puntate del documentario i milioni di appassionati Abarth potranno vedere immagini d’epoca di auto che già appartengono al mito, gloriose competizioni passate e tracciare così un filo comune che lega l’evulzione Abarth fino ai giorni nostri: un filo composto da passione, emozioni forti e ritmo incalzante.

Mr. Writer

Tiger Woods, quando l’atleta gioca veramente da Dio

Quando, alcuni anni fa, giocavo con gli amici a Fifa sulla PlayStation, uno dei momenti più alti – vittorie a valanga a parte – era rappresentato dai commenti di Massimo Caputi e Giacomo Bulgarelli fuori sincrono rispetta allo svolgersi dell’azione. Cose del tipo “Il portiere ha compiuto una grande parata” mentre in realtà si era arroccati in difesa oppure “Veramente un bruttissimo fallo!” con i giocatori sullo schermo impegnati a festeggiare un goal in rovesciata.
Tale era il divertimento che non ci saremmo mai sognati di lamentarci…
Così non ha fatto, l’anno scorso, un appassionato di Tiger Woods Pga Tour, il gioca targato EA Sports ispirato all’ormai leggendario Tiger Woods. Qual era il problema? Beh, semplicemente, a causa di un bug, talvolta si vedeva il buon Tiger colpire la pallina da golf nel bel mezzo di uno specchio d’acqua. Impossibile! Il giocatore ha quindi ripreso la sequenza incriminata e l’ha postata su YouTube: ilarità generale, con qualche buontempone che ha subito parlato di Jesus Shot.
Grande l’imbarazzo per la EA Sports, che fa del realismo dei suoi videogame sportivi uno dei suoi cavalli di battaglia. Altrettanto grande – seppure attesa per oltre un anno – è stata però la risposta: il Jesus Shot è diventato l’oggetto di una ironica campagna virale – Tiger Woods 09 Walk on Water – in occasione del lancio della nuova edizione di Tiger Woods Pga Tour. Il video mostra Tiger camminare sull’acqua per raggiungere una pallina che spedirà direttamente in buca con un colpo da maestro o, meglio, divino.
Questo il claim che chiude il video: “Non è un nostro inconveniente. È proprio lui [Tiger, NdA] ad essere bravo”.

The Apprentice